Il Corso di laurea in Servizio Sociale mira ad una formazione multi-disciplinare dell'assistente sociale, volta a valorizzare la specificità del suo profilo professionale e dei suoi fondamenti culturali. Fornisce la conoscenza delle discipline di base del Servizio sociale e consente di ottenere la padronanza di appropriati metodi e tecniche utili alla lettura delle forme di disagio e alle modalità di intervento da attuare. Il Corso prepara figure professionali che abbiano competenze utili a rilevare e gestire problematiche sociali di singoli, di gruppi e di comunità. La figura professionale in uscita ha sviluppato le conoscenze teoriche ed operative necessarie per inserirsi in lavori di gruppo e rapportare la prestazione di uno specifico servizio al generale contesto culturale, economico e sociale delle comunità, al fine di facilitare i processi di integrazione sociale e affermazione della cittadinanza. Il Corso forma assistenti sociali in grado di utilizzare in forma scritta e orale almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'Italiano, insieme alle abilità e agli strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione, anche nell'ambito di relazioni interculturali.

Sbocchi occupazionali:

Il laureato in Servizio Sociale potrà svolgere attività professionale di assistente sociale secondo più modalità e in diversi contesti lavorativi: a) previa iscrizione all’Albo degli Assistenti Sociali di tipo B, autonomamente, alle dipendenze, in una posizione di autonomia e responsabilità di livello intermedio, nelle strutture di pubblico servizio dell’area sociale (Provincia, Comune, Prefettura, ASL, ecc.); b) senza iscrizione all’albo degli Assistenti Sociali, autonomamente, per tutte le attività svolte come libero professionista per la soluzione di disagio sociale e familiare (es. Mediazione familiare); come dipendente dell’Amministrazione della Giustizia nel settore penitenziario (intramurario o esterno); come appartenente ai servizi degli Enti pubblici territoriali ove si esercita la Mediazione penale. L’attività potrà essere svolta anche in associazione con altri ed autonomamente nell’ambito del terzo settore, dei servizi alle persone (cooperative di servizio sociale, associazioni no profit, ecc.). Il laureato potrà esercitare tale attività con autonomia tecnico-professionale e di giudizio, in tutte le fasi dell’intervento sociale per la prevenzione, il sostegno e il recupero di persone, famiglie, gruppi e comunità in situazioni di bisogno e di disagio.

Consulta il Piano di Studi

© 2020 Dipartimento di Scienze Politiche |  Cookie Policy |   Privacy Policy

Credits Ph. Fabrizio Reale - Marcello Framondi

  • Facebook Icona sociale
  • Instagram